Il servizio è disponibile alla pagina web “La salute: un bene da difendere, un diritto da promuovere”

Le 27 Associazioni di pazienti oncologici e onco-ematologici del progetto “La salute: un bene da difendere, un diritto da promuovere”, in questo momento di grande emergenza sanitaria, stanno lavorando intensamente per supportare le persone che convivono con un tumore, che sono comprensibilmente preoccupate e disorientate, anche perché particolarmente esposte alle complicanze del Coronavirus SARS-CoV-2.

Per rispondere ai dubbi e agli interrogativi su tutto quello che riguarda la gestione della malattia oncologica e onco-ematologica in questo particolare e delicato momento, scendono in campo gli esperti della commissione tecnico-scientifica del progetto: un team di oncologi e psiconcologi che, attraverso la pagina Facebook “La salute: un bene da difendere, un diritto da promuovere, vaglierà le richieste più frequenti di pazienti e familiari e provvederà a fornire risposte chiare e autorevoli.

Le persone interessate dovranno semplicemente commentare il post dedicato sulla pagina, ponendo il loro quesito: le risposte alle domande più comuni saranno poi pubblicate sulla stessa pagina del progetto, a disposizione di tutti.

Un servizio semplice ma molto utile, che fa leva sulla capacità dei social media di mettere in connessione le persone e che ci è sembrato di fondamentale importanza poter offrire ai pazienti oncologici e onco-ematologici, disorientati dalla situazione di emergenza sanitaria che stiamo vivendo e in cerca di risposte chiare e definite”, dichiara Annamaria Mancuso, Presidente di Salute Donna Onlus e coordinatrice del progetto. “Ringraziamo per la loro disponibilità gli oncologi e gli psiconcologi della commissione tecnico-scientifica del progetto: grandi professionisti che sono sempre al nostro fianco e che anche in questo momento difficile continuano a lottare insieme a noi pazienti”.

Il team di esperti della commissione tecnico-scientifica

- Vincenzo Adamo, Professore Ordinario e Direttore Oncologia Medica AO Papardo, Messina
- Vito Barbieri, Dirigente Medico, UO Oncologia Medica Azienda Ospedaliero-Universitaria "Mater Domini", Catanzaro
- Sandro Barni, Primario Emerito ASST-BG OVEST, Ospedale di Treviglio
- Rosalbino Biamonte, Dirigente I livello, UOC Oncologia Medica, Azienda Ospedaliera di Cosenza
- Lucia Bonassi, Psiconcologa ASST Bergamo est
- Francesca Bruder, Gruppo Melanoma e Patologie Rare, Oncologia Medica, Ospedale Oncologico Businco di Cagliari
- Francesca Catalano, Direttore UOC multidisciplinare di senologia, Ospedale Cannizzaro, Catania
- Pierpaolo Correale, Direttore della UOC di Oncologia, Grande Ospedale Metropolitano "Bianchi Melacrino Morelli", Reggio Calabria
- Filippo de Braud, Direttore Dipartimento Oncologia Medica, Fondazione IRCCS Istituto Nazionale Tumori, Milano
- Nicla La Verde, Direttore UOC Oncologia, ASST Fatebenefratelli Sacco, PO Luigi Sacco, Milano
- Vito Lorusso, Direttore UOC Oncologia Medica, Istituto Tumori G. Paolo II, Bari
- Paolo Marchetti, Professore ordinario di Oncologia Medica, Direttore U.O.C. Oncologia Medica, A.O.U. Sant’Andrea, Roma
- Giuseppe Nastasi, Direttore UOC Oncologia Medica ASST Bergamo Est
- Silvia Novello, Professore ordinario Oncologia Medica, Università degli Studi di Torino - Dipartimento di Oncologia, Responsabile SSD Oncologia Polmonare, AOU San Luigi Gonzaga di Orbassano
- Salvatore Palazzo, già Direttore UOC Oncologia Medica, Azienda Ospedaliera di Cosenza
- Diego Piazza, Direttore UOC Chirurgia Oncologica, P.O. Garibaldi-Nesima, Catania
- Antonio Russo, Direttore UOC Oncologia Medica, Policlinico Universitario di Palermo
- Giorgina Specchia, Professore Ordinario di Ematologia, Università degli Studi Aldo Moro, Bari
- Marco Vignetti, Presidente Fondazione GIMEMA Onlus, Ricercatore Ematologia Sapienza Università di Roma

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Il valore della cura e dell’assistenza nell’emofilia

Il valore della cura e dell'assistenza nell'emofilia

Sulle proprie gambe: racconti di XLH e rachitismo ipofosfatemico

Sulle proprie gambe: racconti di XLH e rachitismo ipofosfatemico

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni