Si parte da una nuova linea di cellule tratte dal fegato adulto, potranno essere impiegate anche nei bimbi con disturbi del ciclo dell’urea

Torino – Grazie a una convenzione siglata tra Università degli Studi di Torino, Città della salute e della Scienza e il gruppo internazionale Fresenius Medical Care è nato il Centro di ricerca e sviluppo in Medicina rigenerativa. In particolare il Centro si dedicherà alla cura di malattie croniche e acute di fegato e reni, basati sulla medicina rigenerativa, sviluppando il lavoro cominciato nel 2003 dal dipartimento di Biotecnologie Mediche dell’università Torinese.

Grazie all’impegno di studenti e ricercatori è stata individuata una nuova linea di cellule staminali presenti nel fegato adulto e la conseguente possibilità di riprodurle per uso umano. Queste cellule sono state brevettate e designate “farmaci orfani” dalla European Medicine Agency  per il trattamento terapeutico di malattie rare e mortali del bambino (come ad esempio i deficit del ciclo dell’urea) e nell’epatite fulminante.

Il centro avrà sede presso il Centro di Biotecnologie Molecolari diretto dal Prof. Lorenzo Silengo e permetterà lo sviluppo di studi clinici e di ricerca applicata alla cura di queste patologie, con la concreta possibilità che si possa pervenire a brevetti per trattamenti curativi mirati.
“Questa convenzione – ha dichiarato il rettore dell’università di Torino, Ezio Pelizzetti – rappresenta un ottimo esempio di collaborazione tra università ed industria. La convenzione da una parte rende, infatti, possibile la realizzazione di un progetto avanzato per lo sviluppo di nuove tecnologie che possono trovare applicazione in campo clinico, dall’altra rappresenta un’opportunità di formazione per i giovani con apertura alle esigenze del modo produttivo. L’interazione università-industria ha non soltanto una valenza culturale – ha concluso – ma può offrire e garantire importanti ricadute occupazionali”.

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Premio OMaR - Sito ufficiale

Libro bianco sulla malattia polmonare da micobatteri non tubercolari

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni