Amica Mya

Lo strumento è disponibile attraverso gli smart speaker Google Home e Amazon Echo e via chatbot su web

Milano – La sclerosi multipla cambia gli equilibri di una vita, impatta sulle relazioni con la famiglia e gli amici, influisce sulla mobilità e sui tempi anche dei gesti più semplici. Secondo quanto fotografato da AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) nell’ultimo “Barometro della sclerosi multipla 2019”, il 54% delle persone con sclerosi multipla accede a informazioni online su siti accreditati e il 61% preferisce consultare contenuti online piuttosto che su carta.

A rendere tutto questo ancora più accessibile oggi c’è “Amica Mya” un aiuto semplice ma concreto per chi convive con questa malattia e per i suoi familiari. Amica Mya facilita l’accesso a tante informazioni e a contenuti sulla patologia, sulle sue caratteristiche e il suo impatto. Identifica i centri ospedalieri specializzati più vicini e seleziona consigli per gestire al meglio la propria vita quotidiana, facendo l’esercizio fisico corretto e scegliendo una dieta che permette di recuperare le giuste energie, sia fisiche che mentali. Infine, l’intelligenza artificiale contenuta in Amica Mya fornisce un corretto orientamento verso le fonti più autorevoli in questa fase di emergenza legata a COVID-19.

Per attivare queste e tante altre funzioni basta la voce. Ci si può rivolgere direttamente ad Amica Mya interpellandola attraverso i due smart speaker più diffusi oggi - Google Home e Amazon Echo - o ponendo semplici domande tramite chatbot dal sito ContestoMS.it. Amica Mya sarà sempre disponibile e a portata di mano, proprio come un’amica fidata.

L’esperienza interattiva con Amica Mya integra anche specifiche attività di rilassamento e movimento grazie al supporto del coach Andrea Colombo (psicologo e fondatore dello Studio di psicologia MenteCorpo di Milano). Appositamente studiate per le persone con sclerosi multipla, queste attività accompagnano in un percorso di mindfulness e ginnastica dolce che permette al paziente di raggiungere il pieno contatto tra corpo e mente, allontanare la sofferenza emotiva e raggiungere uno stato di consapevolezza di sé, delle proprie emozioni e dei propri pensieri.

Il progetto Amica Mya è stato sviluppato da Sanofi Genzyme, la divisione Specialty care di Sanofi e fa parte della piattaforma web ContestoMS.it, unitamente ad un chatbot attivo direttamente all’interno del sito.

Articoli correlati

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Il valore della cura e dell’assistenza nell’emofilia

Il valore della cura e dell'assistenza nell'emofilia

Sulle proprie gambe: racconti di XLH e rachitismo ipofosfatemico

Sulle proprie gambe: racconti di XLH e rachitismo ipofosfatemico

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni