Le malattie a cui l’esame sono allargato sono di tipo metabolico

Più di 400.000 bambini saranno sottoposti a screening neonatale per identificare la presenza di gravi malattie rare. Lo ha annunciato il dipartimento della Salute inglese qualche giorno fa, rendendo noto che i progetti saranno avviati a Sheffield, Leeds, Manchester, Birmingham e in alcuni ospedali di Londra.

Attualmente ogni bambino nato in Gran Bretagna - circa 700.000 l'anno - è testato per uno dei cinque malattie, fra cui la fibrosi cistica e l'anemia falciforme. In Italia, dove pure i casi di anemia falciforme sono in aumento per effetto delle migrazioni dal sud del mondo, questo ultimo screening non viene effettuato.

Il test - che viene fatto attraverso prendendo una puntura di spillo di sangue dal tallone del bambino nella loro prima settimana di vita - sarà ora esteso a cinque condizioni più rare in cinque aree partecipanti al progetto pilota. Lo screening indagherà la presenza della malattia delle urine a sciroppo d'acero, due tipologie di omocistinuria, acidemia isovalerica, acidemia dei grassi a catena lunga.

Il Professor Dame di Sally Davies, Chief Medical Officer per l'Inghilterra, ha dichiarato: "Questo è un fantastico passo avanti per il programma di screening neonatale".

 

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Il valore della cura e dell’assistenza nell’emofilia

Il valore della cura e dell'assistenza nell'emofilia

Sulle proprie gambe: racconti di XLH e rachitismo ipofosfatemico

Sulle proprie gambe: racconti di XLH e rachitismo ipofosfatemico

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni