Il trattamento aumenta la sopravvivenza dei pazienti, a breve uno studio di fase II

Il farmaco antitumorale sperimentale TH-302, in associazione con gemcitabina, ha migliorato la sopravvivenza dei pazienti con tumore al pancreas in stadio avanzato.
Lo ha reso noto Threshold Pharmaceuticals, l’azienda che sta sviluppando il farmaco insieme a  Merck Serono.
Il farmaco TH-302 agisce con attivazione selettiva solo in aree a basso contenuto di ossigeno (ipossia), in questo modo la concentrazione del farmaco è più elevata nei tessuti tumorali, determinando una minor tossicità del farmaco rispetto alle terapie citotossiche convenzionali .

In uno studio di fase II il farmaco sperimentale TH-302 in combinazione con gemcitabina (farmaco chemioterapico antineoplastico strutturalmente simile alla citosina) ha migliorato del 63 per cento  la sopravvivenza senza progressione dei pazienti con tumore al pancreas in stadio avanzato, rispetto alla sola gemcitabina.  Lo studio randomizzato, denominato TH-CR-404, ha arruolato 214 pazienti con tumore al pancreas in fase avanzata. I pazienti sono stati divisi in tre gruppi, a due dei quali sono stati somministrati due diversi dosaggi del farmaco unitamente alla gemcitabina; il terzo gruppo ha ricevuto unicamente la gemcitabina.
La sopravvivenza media libera da progressione si è alzata sensibilmente, da 3,6 medi con la sola gemcitabina a 5,6 medi con il doppio trattamento. La combinazione di TH-302 e gemcitabina è stata generalmente ben tollerata senza effetti collaterali inaspettati.

Da qualche mese l’azienda ha iniziato un trial di fase III che arruolerà 450 pazienti con sarcoma dei tessuti molli metastatico e non resecabile. L’end point primario dello studio sarà la sopravvivenza globale. Il trial è condotto in collaborazione con la Sarcoma Alliance for Research through Collaboration.

Ad oggi sono già oltre 600 i pazienti trattati con il farmaco in una varietà di setting (tumore pancreatico, ai polmoni, sarcoma dei tessuti mollo, melanoma metastatico, leucemie) nei quali il farmaco ha dato effetti sempre coerenti e che fanno ben sperare per il suo sviluppo.

Vuoi saperne di più? Consulta la nostra sezione TUMORI RARI.

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Il valore della cura e dell’assistenza nell’emofilia

Il valore della cura e dell'assistenza nell'emofilia

Sulle proprie gambe: racconti di XLH e rachitismo ipofosfatemico

Sulle proprie gambe: racconti di XLH e rachitismo ipofosfatemico

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni