"Non lasciamo soli i malati di Alzheimer e le loro famiglie"- Questo l'invito della Federazione Alzheimer Italia, che ha attivato due iniziative: fino al 1° febbraio 2015 è possibile sostenere il servizio di Pronto Alzheimer, la prima linea telefonica di aiuto e consulenza della Federazione, inviando un SMS solidale (o chiamando da rete fissa) al numero 45599; inoltre a Milano è stato aperto da poco un nuovo centro di ascolto “Pronto Alzheimer” presso la residenza sanitaria assistenziale Ippocrate (in via Ippocrate 18), dove i familiari possono rivolgersi di persona per ricevere una consulenza in ambito psicosociale, avere informazioni sulla malattia e sui servizi sul territorio.
Il nuovo centro ha un numero di telefono dedicato (02.66208601), che si può contattare il mercoledì dalle 10.00 alle 13.00. Accanto allo sportello di Pronto Alzheimer, è presente un Punto Service che si occupa di fornire personale per l’assistenza domiciliare a ore. Come è prassi per la Federazione viene garantita la completa privacy del chiamante e la possibilità, per chi lo desidera, di ricevere materiale di approfondimento. Si stima che a Milano i malati di Alzheimer e di altre demenze siano 20mila; a livello nazionale sono 1 milione (di cui il 60% con malattia di Alzheimer).

La malattia di Alzheimer rappresenta la più comune causa di demenza che, colpendo progressivamente le cellule cerebrali, provoca il declino progressivo e globale delle funzioni cognitive e il deterioramento della personalità e della vita di relazione. Per questo motivo l’Alzheimer è da considerare uno dei principali problemi socio-sanitari della nostra epoca. Pronto Alzheimer e la Federazione Alzheimer Italia operano dal 1993 per migliorare la qualità di vita dei malati e delle loro famiglie.

La linea telefonica di Pronto Alzheimer (02-809767) è attiva dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18 (negli altri orari e durante il fine settimana risponde una segreteria telefonica) ed è gestita da una struttura dedicata composta da due operatori affiancati da volontari.

Ai numerosi servizi di consulenza che offre Pronto Alzheimer, è stato di recente aggiunto quello di Terapia Occupazionale: consigli su come gestire un malato di Alzheimer in casa, consulenze specifiche sulle varie fasi della malattia, indicazioni di tipo pratico su come assistere il malato in ogni momento della vita quotidiana. Sono infatti queste le domande più frequenti che si pongono i familiari dei malati di Alzheimer che, davanti al comparire della malattia, si sentono spaesati e incapaci.

E sono queste quindi le richieste più frequenti a cui risponde Pronto Alzheimer, a cui si rivolgono da 21 anni i familiari dei malati per ricevere informazioni sulla malattia e la sua gestione, sulle strutture sanitarie e sociali sul territorio; per avere consulenze di tipo legale, previdenziale, psicologico e sociale; per sentirsi meno soli.



Articoli correlati

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Invalidità civile e Legge 104, tutti i diritti dei malati rari

Invalidità civile e Legge 104, tutti i diritti dei malati rari

Gli Equilibristi. Come i Rare Sibling vivono le malattie rare

Gli Equilibristi. Come i Rare Sibling vivono le malattie rare

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni