Mascherina

L’iniziativa è frutto della raccolta fondi #distantimavicini, lanciata da AISLA, Famiglie SMA e UILDM

Padova – Pronte per la consegna, in tutta Italia, le 16.000 mascherine chirurgiche che in questi giorni i volontari porteranno alle famiglie costrette a convivere con una malattia neuromuscolare. La distribuzione alle famiglie si aggiunge alle 5.000 mascherine già assegnate in Campania. Un risultato ottenuto grazie alla campagna di raccolti fondi #distantimavicini - che AISLA, Famiglie SMA e UILDM hanno lanciato il 23 marzo scorso e che ha raccolto al momento donazioni per oltre 120.000 euro.

Convinte che l’emergenza sanitaria che sta colpendo il nostro Paese necessiti di una risposta compatta e concreta, le tre associazioni nazionali hanno deciso di continuare a stare in prima linea, unendosi nel promuovere una raccolta fondi a sostegno dei Centri Clinici NeMO, specializzati nell’assistenza delle persone con malattie neuromuscolari, che in questi giorni stanno affrontando sforzi straordinari per continuare ad assistere i pazienti, proteggendoli il più possibile dal rischio del contagio.

La campagna #distantimavicini risponde a questa urgenza, raccontando sulla piattaforma di crowdfunding - direttamente raggiungibile dai siti ufficiali delle tre associazioni - il vissuto quotidiano degli operatori dei Centri NeMO e quello delle famiglie, supportate dai punti di ascolto delle associazioni e dai centri stessi, che si sono riorganizzati per assicurare anche a distanza il consulto con gli specialisti. Uno sforzo straordinario che dimostra come, proprio i soggetti più fragili, quelli che maggiormente stanno subendo gli effetti della pandemia, si uniscono con determinazione intorno ai propri luoghi di cura.

I numeri, ad oggi, della campagna #distantimavicini
- 15 giorni dall’apertura della piattaforma online
- 122.000 euro raccolti
- 21.000 mascherine chirurgiche in prossima distribuzione
- 800 21 22 49: il numero verde attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 18.00 per entrare in contatto con i medici del Centro Clinico NeMO
- 200 consulti clinici e gli interventi di assistenza a distanza nella prima settimana
- 100 gli accessi agli ambulatori e videochat per il supporto psicologico a distanza
- 100 chiamate al servizio di nurse coaching nelle ultime due settimane
- 02 66982114: il numero del Centro di Ascolto AISLA che ha ricevuto tra febbraio e marzo oltre 1300 richieste di aiuto, consulenza e sostegno, quasi il triplo rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso
- 800 58 97 38 è il Numero Verde Stella di Famiglie SMA
- il Punto di ascolto UILDM, gestito da un team di esperti psicologi. Per richiedere un colloquio sarà sufficiente inviare una e-mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Invalidità civile e Legge 104, tutti i diritti dei malati rari

Invalidità civile e Legge 104, tutti i diritti dei malati rari

Gli Equilibristi. Come i Rare Sibling vivono le malattie rare

Gli Equilibristi. Come i Rare Sibling vivono le malattie rare

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni