L’avvio delle nuove ricerche possibile grazie ad un accordo tra Kedrion e Toscana Life Sciences

A Siena nasce un nuovo laboratorio dove saranno sviluppati farmaci innovativi di origine plasmatica, per la cura di malattie rare. Kedrion, società leader a livello europeo e globale nello sviluppo di prodotti emoderivati, ha sottoscritto un accordo con Toscana Life Sciences, l'ente no-profit che opera nella città del palio per la creazione di imprese nel settore farmaceutico e biotecnologico.

L'intesa prevede la concessione in affitto a Kedrion di un laboratorio per produzioni biofarmaceutiche in accordo con le GMP, le cosiddette ‘Good Manufacturing Practices’, ossia gli standard qualitativi di eccellenza del settore.
Presso il bio-incubatore, l'azienda svilupperà una linea di produzione, per lo studio e la realizzazione di farmaci innovativi. L'azienda sarà anche impegnata nel progetto POD’s (Plasmatic Orphan Drugs) finanziato dalla Regione Toscana, che ha come scopo lo sviluppo di farmaci di origine plasmatica.
Il contratto è stato siglato da Maurizio Cenni, presidente della Fondazione Toscana Life Sciences e sindaco di Siena, e dal presidente e amministratore delegato di Kedrion, Paolo Marcucci.

 

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Premio OMaR - Sito ufficiale

Libro bianco sulla malattia polmonare da micobatteri non tubercolari

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni