Congresso Nazionale sulla Diagnosi e Cura della Sarcoidosi

L’evento è promosso dall’associazione ACSI (Amici Contro la Sarcoidosi Italia ETS)

Venerdì 26 e sabato 27 maggio, presso l’Aula Magna del Rettorato dell’Università degli Studi di Siena (via Banchi di Sotto, 55), si terrà il secondo Congresso Nazionale sulla Diagnosi e Cura della Sarcoidosi (Paradigmi multidisciplinari nella ricerca, diagnosi e cura), promosso dall’associazione ACSI (Amici Contro la Sarcoidosi Italia ETS), di cui è Presidente il Dottor Filippo Martone.

La sarcoidosi è una delle patologie rare ad interessamento sistemico che pone alcune delle maggiori sfide in ambito sanitario e sociale: caratterizzata da una spiccata eterogeneità clinica e da un decorso spesso imprevedibile, la malattia è gravata da tassi rilevanti di mortalità e morbilità e si associa ad un significativo depauperamento della qualità della vita e della produttività in campo sociale e lavorativo.

Come confermato dalle recenti linee guida internazionali, la diagnosi della sarcoidosi si basa sull’esclusione di altre patologie che possano presentarsi con un quadro clinico, radiologico o addirittura istopatologico simile: ciò comporta molto spesso un significativo ritardo diagnostico che può potenzialmente compromettere in maniera irreversibile la prognosi di questi pazienti e precludere loro l’accesso ad una terapia precoce e mirata. Gli stessi schemi terapeutici più comunemente utilizzati si basano su approcci empirici o evidenze di letteratura ormai datate e, stante la cronicità della malattia, sono molto spesso gravati da effetti collaterali di rilevante entità.

Negli ultimi anni, tuttavia, stiamo assistendo a un iniziale ma significativo cambiamento di scenario nell’ambito delle interstiziopatie polmonari e della sarcoidosi. La necessità impellente di garantire una migliore e più efficiente presa in carico del paziente affetto da malattia rara polmonare ha condotto alla creazione di reti di Centri di eccellenza e ad alta specializzazione, al fine di ottimizzare le buone pratiche cliniche e di coordinare le attività di ricerca mirate al raggiungimento di specifici obiettivi terapeutici, da condividere con i pazienti stessi affetti da sarcoidosi. Ulteriore fonte di speranza sono i nuovi trial clinici randomizzati per la sarcoidosi: la ricerca e la sperimentazione di nuove molecole rappresentano un’innovazione epocale per la gestione della patologia e potrebbero condurre a una vera e propria rivoluzione del panorama terapeutico, da troppo tempo attesa e auspicata. In questo ambito, il ruolo dell’Associazione Nazionale Pazienti e dei centri di riferimento, fra i quali il centro di eccellenza ERN della AOU Siena, risulta determinante.

Il secondo Congresso Nazionale sulla Diagnosi e Cura della Sarcoidosi è rivolto a tutte le figure professionali sanitarie di tutte le discipline che partecipano al percorso di diagnosi e cura dei pazienti affetti da sarcoidosi. Entrambe le giornate sono organizzate in sessione plenaria con presentazioni di tipo frontale. È previsto un premio per i giovani ricercatori, riservato ai tre poster presentati da specializzandi e neo-specializzati ritenuti più interessanti. Il Convegno è stato accreditato presso il Ministero della Salute in modalità Residenziale per tutte le figure professionali di tutte le discipline. Tra i patrocinatori dell’evento c’è anche OMaR-Osservatorio Malattie Rare.

Clicca QUI per consultare il programma dell’evento.

Seguici sui Social

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Sportello Legale OMaR

Tutti i diritti dei talassemici

Le nostre pubblicazioni

Malattie rare e sibling

30 giorni sanità

Speciale Testo Unico Malattie Rare

Guida alle esenzioni per le malattie rare

Con il contributo non condizionante di

Partner Scientifici

Media Partner


Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni