Uno studio retrospettivo, pubblicato su Arthritis & Rheumatology, mostra che il tocilizumab può avere effetti positivi sui pazienti affetti da malattia di Still dell'adulto (AOSD, Adult Onset Still's Disease).
La ricerca, condotta da un team spagnolo, è stato effettuata su un gruppo di pazienti affetti da AOSD refrattari alle terapie. I pazienti sono stati trattati con tocilizumab, un anticorpo monoclonale umanizzato diretto contro i recettori dell’intereluchina (IL) 6 ed hanno ottenuto miglioramenti notevoli sia dei sintomi sistemici sia di quelli articolari.

Per leggere l'articolo completo clicca qui.

 

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Il valore della cura e dell’assistenza nell’emofilia

Il valore della cura e dell'assistenza nell'emofilia

Sulle proprie gambe: racconti di XLH e rachitismo ipofosfatemico

Sulle proprie gambe: racconti di XLH e rachitismo ipofosfatemico

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni