Logo regione Friuli Venezia Giulia

Dal 24 marzo avviate le prenotazioni per persone estremamente vulnerabili, dal 31 marzo per i conviventi e cargiver delle persone vulnerabili. 
Avviate anche le vaccinazioni per la categoria 4 (18-59 anni con malattie croniche)

In attuazione di quanto indicato dal Ministero della Salute nelle “Raccomandazioni ad interim sui gruppi target della vaccinazione anti-SARS-CoV-2/COVI D-19” del 10 marzo 2021, che aggiorna le categorie prioritarie della prima fase della campagna vaccinale e in considerazione delle previsioni di quantità di vaccino delle tre tipologie di vaccino Pfizer/BioNTech, Moderna e AstraZeneca/Oxford comunicato alla Regione FVG dal Commissario per l’emergenza per il mese di aprile, da mercoledì 24 marzo si dà avvio alla prenotazione per le persone estremamente vulnerabili e per le persone tra i 75 e i 79 anni, esclusivamente secondo le modalità indicate sul sito web regionale.

Da mercoledì 31 marzo i conviventi delle persone vulnerabili per patologia riferita alle categorie 1B e 1C e i conviventi e caregiver che forniscono assistenza continuativa in forma gratuita o a contratto di disabili gravi ai sensi della legge 104/1992 art. 3 comma 3, già vaccinate prima del 25 marzo o che non intendono vaccinarsi, potranno prenotare la vaccinazione tramite il Centro unico di prenotazione (Cup) delle Aziende sanitarie e delle farmacie oppure attraverso il Call center al numero unico 0434223522.

Al momento della prenotazione bisognerà specificare, per il primo caso (vulnerabili per patologia), unicamente di essere convivente di una persona vulnerabile già vaccinata o che non intende vaccinarsi, per il secondo caso (disabili gravi) oltre al convivente anche l'eventuale caregiver. Non saranno vaccinate le persone che impropriamente chiederanno l'immunizzazione non avendo i requisiti. Al momento della vaccinazione dovrà essere consegnato il modulo D compilato. La procedura è valida anche per conviventi e caregiver i cui familiari e assistiti siano già stati vaccinati.

Si specifica che le persone vulnerabili per patologia sono quelle in trattamento con farmaci biologici depressivi o terapie immunodepressive, pazienti con grave compromissione polmonare o marcata immunodeficienza; con immunodepressione secondaria a trattamento terapeutico; oncologici e onco-ematologici in trattamento con farmaci immunosoppressivi, mielosoppressivi o a meno di 6 mesi dalla sospensione delle cure oltre ai pazienti in lista d'attesa o trapiantati di organo solido; in attesa o sottoposti a trapianto (sia autologo che allogenico) di cellule staminali emopoietiche dopo i 3 mesi e fino ad un anno, quando viene generalmente sospesa la terapia immunosoppressiva; pazienti trapiantati di CSE anche dopo il primo anno, nel caso abbiano sviluppato una malattia del trapianto contro l'ospite cronica, in terapia immunosoppressiva. 

Dal 30 aprile 2021 la campagna vaccinale è aperta anche alla CATEGORIA 4, Cioè a tutte le persone di età compresa tra 18 e 59 anni con patologie croniche (senza il livello di gravità previsto per le tabelle dei soggetti "fragili") e si procede parallelamente con la prenotazione e prima somministrazione nei confronti delle persone appartenenti:
- alle Forze di polizia / Forze armate / Guardia di finanza / Vigili del fuoco impiegate nel contrasto e contenimento dell'emergenza COVID-19 o in servizi prioritari di ordine pubblico, di soccorso o di protezione civile;
- a organizzazioni di volontariato della Protezione civile impiegate in prima linea a supporto delle attività di contrasto e contenimento dell'emergenza COVID-19.

La vaccinazione si può prenotare:
- tramite il CUP delle Aziende sanitarie e delle farmacie
- tramite il Call center al numero unico 0434 223522
- online entrando nel portale dedicato alle prenotazioni

Al momento della vaccinazione: i cittadini con patologia devono portare documentazione attestante la patologia (ad esempio: lettera dimissione, diagnosi specialistica, piano terapeutico, etc.) mentre solo per le Forze di polizia / Protezione civile dovrà essere consegnata l'autocertificazione compilata (modulo disponibile sul sito dedicato).

Restano immodificate le altre disposizioni previste dall'Ordinanza n. 6 del 9 aprile 2021 del Commissario straordinario per l'emergenza COVID-19, pertanto:
- proseguono le vaccinazioni con priorità per le fasce di età a maggior rischio (cittadini dai 60 anni compiuti) o per le persone fragili e loro familiari / caregiver;
- proseguono vaccinazioni e prenotazioni per operatori sanitari e soggetti appartenenti alle altre categorie dei "servizi essenziali" che abbiano già ricevuto la prima dose, indipendentemente dall'età.

PIANO VACCINALE CONTRO SARS-COV-2 – FASI 1, 2 E 3 IN FRIULI VENEZIA GIULIA

Ultimate le vaccinazioni del personale sanitario e delle case di riposo, e degli ospiti di queste ultime, il Piano strategico nazionale prevede che la vaccinazione sia somministrata a:
- persone di età avanzata (maggiore o uguale a 80 anni);
- persone di età compresa tra 60 e 79 anni;
- persone con malattie croniche e/o fragilità/disabilità che aumentano il rischio di complicanze in caso di COVID-19;
- operatori dei servizi essenziali (ad esempio insegnanti e personale scolastico, forze dell'ordine, personale delle carceri e dei luoghi di comunità, etc.).

VACCINAZIONE DA MERCOLEDÌ 24 MARZO PER LE PERSONE ESTREMAMENTE VULNERABILI E PER LE PERSONE TRA I 75 E I 79 ANNI 

Da mercoledì 24 marzo si dà avvio alla prenotazione per le persone estremamente vulnerabili e per le persone tra i 75 e i 79 anni, esclusivamente secondo le modalità di seguito indicate.

CATEGORIA 1: PERSONE ESTREMAMENTE VULNERABILI

Categoria 1A Persone a elevata fragilità

La prenotazione va effettuata tramite il CUP delle Aziende Sanitarie e delle farmacie, oppure tramite il Call center al numero unico 0434 223522 - SPECIFICANDO UNICAMENTE DI APPARTENERE A UNA CATEGORIA A ELEVATA FRAGILITÀ SENZA FORNIRE ULTERIORI INFORMAZIONI SULLA PATOLOGIA.

Al momento della prima somministrazione dovrà essere presentata adeguata documentazione sanitaria riguardante la condizione di vulnerabilità che consenta la valutazione sanitaria pre-vaccino e il modulo A e compilato con l’indicazione della area di patologia di riferimento.

Sono persone estremamente vulnerabili quelle affette da condizioni che per danno d'organo preesistente o che in ragione di una compromissione della risposta immunitaria a SARS-CoV-2 hanno un rischio particolarmente elevato di sviluppare forme gravi o letali di COVID-19.

AREA DI PATOLOGIA DEFINIZIONE CODICE CONVIVENTI O CAREGIVER
Malattie respiratorie Fibrosi polmonare idiopatica C1 Non è prevista dal Ministero della salute la vaccinazione di conviventi o caregiver.
Altre patologie respiratorie che necessitino di ossigenoterapia C2
Malattie cardiocircolatorie  Scompenso cardiaco in classe avanzata (III-IV NYHA) C3
Pazienti post shock cardiogeno C4
Malattie neurologiche      Sclerosi laterale amiotrofica e altre malattie del motoneurone C5
Sclerosi multipla C6
Distrofia muscolare C7
Paralisi cerebrali infantili C8
Miastenia gravis C9
Patologie neurologiche disimmuni C10
Diabete/altre endocrinopatie severe    Soggetti con diabete di tipo 1 C11
Soggetti con diabete di tipo 2 che necessitano di almeno 2 farmaci per il diabete o che hanno sviluppato complicanze C12
Soggetti con il morbo di Addison C13
Soggetti con panipopituirarismo C14
Fibrosi cistica Fibrosi cistica C15
Malattia epatica Pazienti con diagnosi di cirrosi epatica C17
Malattie cerebrovascolari  Pazienti con pregresso evento ischemico-emorragico cerebrale che abbia compromesso l’autonomia neurologica e cognitiva C18
Persone che hanno subito uno “stroke” nel 2020 e per gli anni precedenti con un ranking maggiore o uguale a 3 C19
Patologie oncologica Pazienti con patologia tumorale maligna in fase avanzata non in remissione  C20
Emoglobinopatie  Pazienti affetti da talassemia C21
Pazienti affetti da anemia a cellule falciformi C22
Sindrome di Down Pazienti con sindrome di Down C23
Grave obesità Pazienti con BMI maggiore di 35 C24

Sarà invece programmata direttamente dai Centri dialisi e dai centri di riferimento, con chiamata diretta, la vaccinazione delle persone appartenenti alla seguente area di patologia:

AREA DI PATOLOGIA DEFINIZIONE CODICE CONVIVENTI O CAREGIVER
Insufficienza renale/patologia renale Paziente sottoposto a trattamento dialitico cronico C16 Non è prevista dal Ministero della salute la vaccinazione di conviventi o caregiver.
HIV Pazienti con diagnosi di AIDS o <200 CD4+  C25

Categoria 1B Persone a elevata fragilità e conviventi di persone a elevata fragilità

Anche in questo caso al momento della prima somministrazione dovrà essere presentata adeguata documentazione sanitaria riguardante la condizione di vulnerabilità che consenta la valutazione sanitaria pre-vaccino e il modulo A e compilato con l’indicazione della area di patologia di riferimento e l’elenco delle persone conviventi per le quali è richiesta la vaccinazione che sarà programmata successivamente. Lunedì 29 marzo saranno comunicate le modalità per la vaccinazione dei conviventi di persone a elevata fragilità già vaccinate prima del 24 marzo 2021.

Sono persone estremamente vulnerabili quelle affette da condizioni che per danno d'organo preesistente o che in ragione di una compromissione della risposta immunitaria a SARS-CoV-2 hanno un rischio particolarmente elevato di sviluppare forme gravi o letali di COVID-19.

Secondo quanto stabilito dal Ministero della salute nelle “Raccomandazioni ad interim sui gruppi target della vaccinazione anti-SARS-CoV-2/COVI D-19” del 10 marzo 2021, le persone a elevata fragilità per le quali è indicata la vaccinazione dei conviventi sono quelle riferibili alla seguente tabella:

AREA DI PATOLOGIA DEFINIZIONE CODICE CONVIVENTI O CAREGIVER
Malattie neurologiche Pazienti in trattamento con farmaci biologici o terapie immunodepressive CFC1 È prevista dal Ministero della salute la vaccinazione dei soli conviventi, non dei caregiver.
Malattie autoimmuni- immunodeficienze primitive Pazienti con grave compromissione polmonare o marcata immunodeficienza CFC2
Pazienti con immunodepressione secondaria a trattamento terapeutico CFC3
Patologia oncologica Pazienti oncologici e onco-ematologici in trattamento con farmaci immunosoppressivi, mielosoppressivi o a meno di 6 mesi dalla sospensione delle cure  CFC4

 Categoria 1C Persone in lista d’attesa per trapianti o trapiantati e loro conviventi

La vaccinazione delle persone appartenenti a queste categorie sarà programmata direttamente dal Centro regionale trapianti con chiamata diretta a partire da mercoledì 24 marzo 2021. Al momento della prima somministrazione della vaccinazione della persona vulnerabile dovrà essere presentato l’elenco delle persone conviventi per le quali è richiesta la vaccinazione che sarà programmata successivamente.

È prevista dal Ministero della salute la vaccinazione dei soli conviventi, non dei caregiver.​

AREA DI PATOLOGIA DEFINIZIONE CODICE CONVIVENTI O CAREGIVER
Trapianto di organo solido e di cellule staminali emopoietiche  Pazienti in lista d’attesa o trapiantati di organo solido CFC5 È prevista dal Ministero della salute la vaccinazione dei soli conviventi, non dei caregiver.
Pazienti in attesa o sottoposti a trapianto (sia autologo che allogenico) di cellule staminali emopoietiche (CSE) dopo i 3 mesi e fino ad un anno, quando viene generalmente sospesa la terapia immunosoppressiva CFC6
Pazienti trapiantati di CSE anche dopo il primo anno, nel caso abbiano sviluppato una malattia del trapianto contro l’ospite cronica, in terapia immunosoppressiva CFC6

Categoria 1D Disabili gravi e loro familiari conviventi e caregiver che forniscono assistenza continuativa in forma gratuita o a contratto

A partire da mercoledì 24 marzo la vaccinazione si può prenotare tramite il CUP delle Aziende Sanitarie e delle farmacie, oppure tramite il Call center al numero unico 0434 223522 - SPECIFICANDO UNICAMENTE DI APPARTENERE A UNA CATEGORIA A ELEVATA FRAGILITÀ SENZA FORNIRE ULTERIORI INFORMAZIONI SULLA PATOLOGIA.

Al momento della prima somministrazione della vaccinazione della persona con disabilità grave dovrà essere presentata la documentazione attestante la condizione di applicazione della Legge 104/1992 unitamente all’elenco delle persone conviventi e caregiver che forniscono assistenza continuativa in forma gratuita o a contratto per le quali è richiesta la vaccinazione che sarà programmata successivamente.

CONDIZIONE DEFINIZIONE CODICE CONVIVENTI O CAREGIVER
Disabilità (fisica, sensoriale, intellettiva, psichica) Disabili gravi ai sensi della legge 104/1992 art. 3 comma 3 D1 È prevista dal Ministero della salute la vaccinazione sia dei conviventi che dei caregiver.

CATEGORIA 2 - PERSONE DI ETÀ COMPRESA TRA 75 E 79 ANNI CHE NON SONO ESTREMAMENTE VULNERABILI

A partire da mercoledì 24 marzo le persone di età compresa tra i 75 e i 79 anni CHE NON SONO ESTREMAMENTE VULNERABILI - CATEGORIA 1 (vedi sopra) possono prenotare la vaccinazione tramite il CUP delle Aziende Sanitarie e delle farmacie, oppure tramite il Call center al numero unico 0434 223522.

INFORMAZIONI PER GENITORI/TUTORI/AFFIDATARI O CAREGIVER DI PERSONA CHE ABBIA MENO DI 16 ANNI VULNERABILE O DISABILE GRAVE (CATEGORIE 1A, 1B, 1C E 1D)

I genitori/tutori/affidatari o i caregiver di persona che abbia meno di 16 anni vulnerabile o disabile grave, per cui non è prescrivibile il vaccino, a partire da mercoledì 24 marzo possono prenotare direttamente la vaccinazione tramite il CUP delle Aziende sanitarie e delle farmacie, oppure tramite il Call center al numero unico 0434 223522.

INFORMAZIONI PER CONVIVENTI DI PERSONE VULNERABILI DELLE CATEGORIE 1B E 1C GIÀ VACCINATE PRIMA DEL 25 MARZO O CHE NON INTENDONO VACCINARSI

A partire da mercoledì 31 marzo la vaccinazione si può prenotare tramite il CUP delle Aziende Sanitarie e delle farmacie, oppure tramite il Call center al numero unico 0434 223522 - specificando unicamente di essere convivente di una persona vulnerabile già vaccinata o che non intende vaccinarsi.

INFORMAZIONI PER CONVIVENTI E CAREGIVER DI PERSONE VULNERABILI DELLE CATEGORIE 1D GIÀ VACCINATE PRIMA DEL 25 MARZO O CHE NON INTENDONO VACCINARSI

A partire da mercoledì 31 marzo la vaccinazione si può prenotare tramite il CUP delle Aziende Sanitarie e delle farmacie, oppure tramite il Call center al numero unico 0434 223522 - specificando unicamente di essere convivente di una persona vulnerabile già vaccinata o che non intende vaccinarsi.

VACCINAZIONE DAI 60 ANNI IN SU

Dal 10 aprile sono aperte le prenotazioni.

VACCINAZIONE 70-74ENNI

Le prenotazioni per la vaccinazione per i cittadini di età compresa tra i 70 e i 74 anni con siero AstraZeneca sono concluse.

La vaccinazione si può prenotare tramite il CUP delle Aziende Sanitarie e delle farmacie, oppure tramite il Call center al numero unico 0434 223522. Le vaccinazioni verranno effettuate nelle sedi ospedaliere o distrettuali che verranno indicate all’atto della prenotazione.
Per i cittadini rientranti in questa categoria di età che presentano una condizione di fragilità nota, le Aziende Sanitarie provvederanno direttamente alla chiamata e alla vaccinazione a domicilio.   

La Circolare del Ministero della Salute del 7 aprile 2021 conferma l'autorizzazione del vaccino VAXZEVRIA (ex AstraZeneca) a partire dai 18 anni di età, raccomanda un uso preferenziale di questo vaccino nelle persone di età superiore ai 60 anni e fornisce indicazioni per il suo utilizzo in coloro che devono completare il ciclo vaccinale (somministrazione anche della seconda dose per coloro che hanno già ricevuto la prima).

 

CATEGORIA 4: persone di età compresa tra 18 e 59 anni con patologie croniche

Vai alla tabella che esplicita le patologie e i relativi codici di esenzione.

 

 

Leggi anche

Vaccino COVID-19, malattie rare e disabilità: tutto quello che c’è da sapere

 Sportello legale OMaR

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

Speciale Vaccino Covid-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Invalidità civile e Legge 104, tutti i diritti dei malati rari

Invalidità civile e Legge 104, tutti i diritti dei malati rari

Guida alle esenzioni per le malattie rare

Malattie rare - Guida alle nuove esenzioni

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni