Ministra Alessandra Locatelli

Ministra Locatelli: “È arrivato il momento di dare una cornice normativa al ruolo di caregiver familiare, e un adeguato riconoscimento in particolare al caregiver familiare convivente”

La Ministra per le Disabilità Alessandra Locatelli e la Ministra del Lavoro e delle Politiche sociali Marina Calderone hanno firmato nei giorni scorsi il decreto per l’istituzione del “Tavolo tecnico per l’analisi e la definizione di elementi utili per una legge statale sui caregiver familiari”. Iniziativa che va di pari passo con l’attuazione della legge delega in materia di politiche in favore delle persone anziane.

Al Tavolo, che avrà la durata di sei mesi a partire dalla riunione di insediamento, verranno assegnati i seguenti compiti:

  • l’individuazione delle aree di intervento e delle maggiori esigenze cui dare risposta,
  • la formulazione di proposte ai fini della elaborazione di un disegno di legge volto al riconoscimento del ruolo svolto dal caregiver familiare,
  • l’individuazione e la quantificazione della platea, anche diversificata, dei beneficiari di una legge statale sui caregiver familiari,
  • l’individuazione del ruolo del caregiver all’interno di un sistema integrato di presa in carico della persona con disabilità.

Già poco dopo il suo insediamento la Ministra Locatelli aveva anticipato il proprio impegno nei confronti di queste preziosissime figure di cura. “Il riconoscimento dei caregiver familiari, in particolare conviventi, non può più essere rinviato – ha commentato la Ministra Locatelli –. Abbiamo il dovere di dare risposte a tutte quelle persone che amano e che curano i propri cari, e che non vogliono essere sostituite, ma tutelate e sostenute adeguatamente nel loro compito. È arrivato il momento di dare una cornice normativa al ruolo di caregiver familiare, e un adeguato riconoscimento in particolare al caregiver familiare convivente. L’obiettivo è arrivare a una proposta condivisa che possa accompagnare e facilitare i familiari nei compiti di cura in tutte le fasi della vita quotidiana”.

“Abbiamo l’obiettivo di disegnare una società più inclusiva, capace di dedicare ai caregiver interventi specifici di formazione e accompagnamento utili a sostenere l’importante impegno di cura quotidiana che svolgono”, ha affermato invece la Ministra del Lavoro e delle Politiche Sociali, Marina Calderone. Che ha aggiunto: “L’esperienza della pandemia e i cambiamenti a cui assistiamo nella nostra società, non da ultimo l’aumento dell’età media della popolazione, ci pongono davanti alla sfida di tenere in equilibrio l'assistenza specialistica e tutte quelle azioni che contribuiscono a una vita di qualità, anche in situazioni di fragilità. La definizione del ruolo di caregiver ci permetterà di predisporre meglio le politiche e gli interventi che li coinvolgeranno”.

Articoli correlati

Seguici sui Social

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Sportello Legale OMaR

Tutti i diritti dei talassemici

Le nostre pubblicazioni

Malattie rare e sibling

30 giorni sanità

Speciale Testo Unico Malattie Rare

Guida alle esenzioni per le malattie rare

Partner Scientifici

Media Partner



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni