Aducanumab (BIIB037), farmaco sperimentale della Biogen Idec, avrebbe dimostrato - in uno studio PRIME di fase 1b - un profilo di sicurezza accettabile e risultati positivi su misurazioni radiologiche e cliniche in pazienti con malattia di Alzheimer precoce o lieve (AD).

Il farmaco è un anticorpo monoclonale umano ricombinante (mAb) scelto tra una popolazione di anziani, donatori sani e pazienti cognitivamente stabili utilizzando la piattaforma tecnologica di Neurimmune chiamato ‘Reverse Translational Medicine’ (RTM). Biogen Idec ha in licenza aducanumab da Neurimmune nell'ambito di un accordo di sviluppo e licenza collaborativo.

Per maggiori informazioni clicca qui.

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Invalidità civile e Legge 104, tutti i diritti dei malati rari

Invalidità civile e Legge 104, tutti i diritti dei malati rari

Gli Equilibristi. Come i Rare Sibling vivono le malattie rare

Gli Equilibristi. Come i Rare Sibling vivono le malattie rare

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni