USA - CymaBay Therapeutics ha annunciato che, dopo aver ricevuto il consenso della Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti, avvierà il prima possibile un nuovo studio clinico di Fase II sull'impiego del farmaco MBX-8025 nel trattamento di pazienti affetti da colangite biliare primitiva (PBC). MBX-8025 è una piccola molecola per uso orale che funge da potente e selettivo agonista del recettore PPAR-delta.

All'inizio di quest'anno è terminato un iniziale studio di Fase II sul farmaco, che, in soggetti con colangite biliare primitiva, è stato in grado di determinare notevoli miglioramenti in vari marcatori biochimici di colestasi, tra cui la fosfatasi alcalina (ALP). La sperimentazione ha evidenziato anche un segnale collaterale di aumento delle transaminasi correlato al trattamento.

Sulla base di quanto riscontrato, CymaBay sta progettando un nuovo studio di Fase II in cui MBX-8025 verrà testato per la PBC in dosaggi minori, strategia che dovrebbe consentire di mantenere un effetto di riduzione della fosfatasi alcalina evitando l'innalzamento delle transaminasi. L'inizio della sperimentazione è previsto per la fine del 2016.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il comunicato stampa aziendale.

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Premio OMaR - Sito ufficiale

Libro bianco sulla malattia polmonare da micobatteri non tubercolari

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni