Protocollo farmacie vaccino anti-covid

Il protocollo, sottoscritto tra il Governo, le Regioni e le Province autonome e Federfarma, Assofarm e Farmacieunite, prevede la somministrazione nelle farmacie dei vaccini anti-Covid-19 e dei vaccini antinfluenzali

Il Ministero della Salute, la Conferenza delle Regioni e i farmacisti, hanno firmato in questi giorni un protocollo che introduce formalmente la possibilità di vaccinare contro il Covid-19 e contro l’influenza stagionale all’interno delle farmacie, stabilizzando la collaborazione con i farmacisti che era già stata avviata nella fase emergenziale della pandemia.

In particolare, l’intesa dà la possibilità di effettuare sia i vaccini che i test, non solo all’interno dei locali delle farmacie, ma anche al di fuori della sede farmaceutica, in locali contigui, e consente a farmacie più piccole di effettuarli in un unico locale condiviso, con un contratto di rete tra quelle che aderiscono.

La sottoscrizione di questa nuova intesa consente finalmente all’Italia di allinearsi al resto d’Europa, dove la vaccinazione nelle farmacie avviene regolarmente già da tempo.

In proposito, un grande entusiasmo per questa novità, arriva dal Presidente di Federfarma, Marco Cossolo, che ha dichiarato che questo protocollo “conferma a pieno titolo il ruolo fondamentale svolto dalle farmacie, sia nella diagnosi del Covid, che nella prevenzione, con le somministrazioni dei vaccini”.

Articoli correlati

Seguici sui Social

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Sportello Legale OMaR

Tutti i diritti dei talassemici

Le nostre pubblicazioni

Malattie rare e sibling

30 giorni sanità

Speciale Testo Unico Malattie Rare

Guida alle esenzioni per le malattie rare

Con il contributo non condizionante di

Partner Scientifici

Media Partner


Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni