Avrà luogo sabato 2 dicembre, presso l’Ospedale Buccheri La Ferla Fatebenefratelli di Palermo, il Convegno ECM “Mimetismo molecolare: un puzzle autoimmune” organizzato dall’Associazione Malati di CFS (AMCFS), che fa parte dell’Alleanza Malattie Rare, con il patrocinio di Osservatorio Malattie Rare. L’incontro, che si svolgerà in modalità mista, prevede una FAD per tutte le professioni sanitarie ed è aperto alla partecipazione online di malati, familiari e soci.

Le malattie autoimmuni sono condizioni complesse ed enigmatiche caratterizzate dal sistema immunitario che attacca erroneamente i propri tessuti. Un fenomeno affascinante che contribuisce alla patogenesi autoimmune è il mimetismo molecolare, in cui antigeni microbici o ambientali presentano una somiglianza strutturale con gli autoantigeni, portando a una reattività incrociata e successiva produzione di autoanticorpi. Il congresso dal titolo "Mimetismo Molecolare: Un Puzzle Autoimmune" mira a approfondire l'interazione intricata dell'autoimmunità e il ruolo del mimetismo molecolare in varie patologie, concentrandosi sulla Sindrome da Stanchezza Cronica o Encefalomielite Mialgica (CFS/ME) e sulla Sindrome Post-Covid. Il congresso mira a riunire esperti provenienti da diverse discipline, tra cui immunologia, virologia, biologia molecolare e medicina clinica, per promuovere un approccio multidisciplinare allo studio degli autoanticorpi e del mimetismo molecolare nella CFS/EM e nella Sindrome Post-Covid. Le presentazioni copriranno l'identificazione di nuovi autoanticorpi, la chiarificazione dei meccanismi sottostanti e il loro potenziale ruolo nell'inizio, nella progressione e come bersagli terapeutici delle malattie. Inoltre, il congresso faciliterà discussioni sulle sfide diagnostiche, sui progressi nelle tecnologie di profilazione degli autoanticorpi e sulle strategie terapeutiche emergenti. Favorire la collaborazione tra ricercatori e clinici, il congresso mira a incoraggiare lo sviluppo di nuovi strumenti diagnostici e terapie mirate per migliorare l'esito dei pazienti e alleviare il carico di queste complesse condizioni autoimmuni. Pazienti e familiari interessati a seguire il convegno in modalità online sono pregati di inviare richiesta di partecipazione all'indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

 

PROGRAMMA

Ore 09.00 - INTRODUZIONE

Sig.ra Roberta Ardino Presidente AMCFS & Carlo Mazzola Palermo

Ore 09.30 - Lettura magistrale Il mimetismo molecolare Yehuda Shoenfeld - Tel-Aviv

Ore 10.00 - La voce dei malati

Stefano Clementi e Valentina Ardino, Cinisello Balsamo – Como

Ore 10.30 - LONG COVID - Immunoinformatica per i meccanismi autoimmuni

Andrea Bernini, Siena

10.50 - Coffee break

Ore 11.15 - I meccanismi di disregolazione immunologica

Enrica Capelli, Pavia

Ore 11.40 - La diagnostica genomica, metabolomica e proteomica nel post-Covid

Chiara Medori, San Felice del Benaco (Brescia)

Ore 12.00 - Autoanticorpi e sintomatologia correlata in pazienti con vaccinazione anti COVID-19

Mauro Mantovani, Palermo

Ore 13.00 - Lunch

POMERIGGIO - SINDROME DA AFFATICAMENTO CRONICO/ENCEFALITE MIALGICA

Moderatore Carlo Mazzola

Ore 14.00 - Lettura magistrale Biomarcatori della CFS/ME

Carmen Scheibenbogen, Berlino

Ore 14.30 - L’esperienza pediatrica

Danilo Buonsenso, Roma

Ore 14.50 - L’approccio psicologico

Chiara Magatti, Como

Ore 15.10 - Il modello multidisciplinare di Como

Domenico Santoro, Como

Ore 15.30 - Sindrome da fatica cronica: l’esperienza del centro di Bologna

Francesco Saverio Violante. Bologna

Ore. 15.50 - L’esperienza della Cost Action Euromene e prospettive future

Lorenzo Lorusso, Merate Lecco

Ore 16.10 - Discussione

Ore 16.30 – Chiusura dei lavori

Seguici sui Social

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Sportello Legale OMaR

Tutti i diritti dei talassemici

Le nostre pubblicazioni

Malattie rare e sibling

30 giorni sanità

Speciale Testo Unico Malattie Rare

Guida alle esenzioni per le malattie rare

Con il contributo non condizionante di

Partner Scientifici

Media Partner


Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni