Stanziamenti regionali fase instrapandemica

Gli stanziamenti, che saranno approvati sulla base di progetti regionali dettagliati, dovrebbero andare a coprire l'acquisto di DPI, la ricerca e le nuove tecnologie

Il Ministero della Salute e quello dell'Economia e delle Finanze si sono hanno elaborato una bozza di Decreto, ora nelle mani dalla Conferenza Stato-Regioni, che stabilisce lo stanziamento di un totale di 902 milioni di euro per la gestione della fase intrapandemica, ora che la fase acuta sembra superata. Nello specifico, 860 mln serviranno per le scorte di Dpi, mascherine chirurgiche, reagenti e kit di genotipizzazione, mentre 42 mln serviranno a potenziare i sistemi informativi di sorveglianza e per sostenere l’attività di ricerca.

Come di consueto, nella bozza di stanziamento sono già previsti anche i criteri di ripartizioni tra le diverse regioni, in attuazione della Legge di Bilancio 2022 (Legge 30 dicembre 2021, n. 234

Le regioni e le provincie autonome, si legge all'Art. 2 del documento, dovranno presentare al Ministero della Salute - Direzione generale della programmazione sanitaria uno specifico piano di utilizzo delle risorse. I limiti di spesa per ciascuna regione sono contenuti all'interno della Tabella A, inserita sempre nel Decreto, che riportiamo di seguito in forma sintetica.

 Regione (1) Stanziamento per dispositivi di protezione individuale (DPI), mascherine chirurgiche, reagenti e kit di genotipazione (2) Stanziamento per sviluppo di sistemi informativi utili per la sorveglianza epidemiologica e virologica, l'acquisizione di strumentazioni utili a sostenere l'attività di ricerca e sviluppo correlata a una fase di allerta pandemica (1+2) Totale spesa autorizzata
Piemonte 13.999.884 2.914.090 16.913.974
Valle d'Aosta 1.843.191 3.273 1.846.464
Lombardia 232.712.080 259.668 323.971.748
Provincia Autonoma di Bolzano  9.999.286 13.467 10.012.753
Provincia Autonoma di Trento  14.499.903 102.548 14.602.451
Veneto  74.756.051 126.837 74.882.888
Friuli Venezia Giulia  20.615.953 781.589 21.397.542
Liguria  17.565.494  649.246 18.214.740 
Emilia Romagna  62.903.682 566.786 63.470.468
Toscana 22.115.340  97.623 22.212.963
Umbria 15.271.541 23.017 15.294.558 
Marche 9.951.594 704.807 10.656.401
Lazio 88.363.768 2.388.468 90.752.236
Abruzzo 39.318.138 33.841 39.351.979
Molise 5.457.734 707.914 6.165.648
Campania 92.769.105 6.405.973 99.175.078
Puglia  39.087.737 2.101.822 41.189.559
Basilicata 2.919.026 14.390 2.933.416
Calabria 22.268.899 72.650 22.341.549
Sicilia  52.443.659 23.989.673  76.433.332 
Sardegna 21.137.935  42.318  21.180.253 
Totale Italia 860.000.000  42.000.000  902.000.000 

A seguito di valutazione positiva del piano di spesa presentato, il Ministero della Salute - Direzione generale della programmazione sanitaria lo approverà con decreto direttoriale e lo comunicherà al Ministero dell'Economia e delle Finanze. Quest'ultimo provvederà al trasferimento delle risorse finanziarie progressivamente, per stati avanzamento delle forniture o dei lavori.

A questo link è disponibile il testo completo della bozza di decreto, contenente anche la tabella completa.

Sportello legale OMaR

Speciale Testo Unico Malattie Rare

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

Speciale Vaccino Covid-19

7 Giorni Sanità

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Nico è così

"Nico è così" - Un romanzo che dà voce ai giovani con emofilia

Partner Scientifici

Media Partner



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni