SCAN

Obiettivo: raccogliere le esperienze dei pazienti e dei loro familiari attraverso la medicina narrativa

Prende il via il progetto SCAN (Sickle Cell Anemia Narrations), condotto dall’Area Sanità e Salute di Fondazione ISTUD e promosso da Novartis, che ha l’obiettivo di raccogliere le narrazioni delle persone che hanno l’anemia falciforme, insieme a quelle dei loro familiari, per comprendere cosa significa vivere con questa condizione, non solo dal punto di vista clinico ma anche emozionale e della vita quotidiana e familiare.

Gli organizzatori invitano dunque pazienti e familiari a raccontare la propria esperienza con la patologia, scrivendo liberamente, senza curarsi della forma e della lunghezza della storia, e senza preoccuparsi del livello di conoscenza della lingua italiana.

Questa tecnica si chiama “Medicina Narrativa” e si basa sulla raccolta delle narrazioni di tutte le persone che vivono un’esperienza di cura, siano pazienti, familiari o altre figure vicine, professionisti sanitari e sociali. Si occupa di come la persona e il suo nucleo familiare vivano la condizione di malattia, e come questo vissuto possa essere tenuto in considerazione nel percorso di cura sia dai professionisti che da tutta l’organizzazione.

Per partecipare e avere ulteriori informazioni sul progetto clicca qui.

 Sportello legale OMaR

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

Speciale Vaccino Covid-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Invalidità civile e Legge 104, tutti i diritti dei malati rari

Invalidità civile e Legge 104, tutti i diritti dei malati rari

Guida alle esenzioni per le malattie rare

Malattie rare - Guida alle nuove esenzioni

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni